SETTORE GIOVANILE - Risultati del campionato 21 e 22 gennaio 2017

La Sorgente - JUNIORES     2-3

Marcatori: Spessa, Hajdini, Rossanino - Gara equilibrata, con i nostri che passano in vantaggio a inizio partita ma subiscono il pareggio prima del finale del tempo. A inizio della ripresa i gialloverdi riescono a raddoppiare ed ad allungare, diventando irraggiungibili dai volenterosi avversari, che prima sprecano un calcio di rigore, poi riescono ad accorciare le distanze nel finale, ma senza mettere in discussione il risultato.

Altro

Le pagelle, partita non semplice, con la velocità gli uomini di Raimondi hanno dato la svolta

Blini 6,5 non molto impegnato per la verità ma trasmette sicurezza alla difesa e ordina le ripartenze

Vaqary 7 il solito metronomo e rifinitore macina chilometri sul campo e prova a smistare palloni e a mettere velocità, come tutti meglio la seconda frazione

Tigani 7 didattico ma efficace nel chiudere spazi e nel riproporsi

Manno 6,5 prova con i lanci lunghi ma su questo campo non è facile, meglio come puntero offensivo, da un suo intervento nasce la prima rete

Altro

San Domenico corsaro a Chieri. Nel finale Di Santo e Modini piegano i torinesi

Il girone di ritorno inizia con una trasferta a pochi chilometri nel torinese a Chieri, la tribuna è imponente, il terreno invece non depone a favore del tasso tecnico dei giocatori, la qualità dei rimbalzi del pallone lascia a desiderare. I lanci lunghi non permettono adeguati controlli. Un rimbalzo strano, un rimpallo può cambiare il destino di questa partita. I primi quarantacinque minuti non sono da antologia del calcio, va più vicina alla segnatura la squadra di casa con un tiro dalla distanza che si abbassa pericolosamente nelle vicinanze della porta difesa da Blini. Lo spettacolo dei ragazzi non è stato decisamente all’altezza. Ma in partite come queste bisogna aspettare e avere pazienza, lo sa anche Mr. Raimondi che aspetta metà ripresa per giocarsi il jolly Modini, il suo ingresso mette un po’ più di vivacità, il gruppo pressa in maniera più adeguata e velocizza il gioco, aspetto che era mancato nel primo tempo.

Altro

A San Giacomo con umiltà e concentrazione

Una partita da prendere con le molle, non fosse altro anche per il risultato dell’andata che vide un avvio sofferto per la squadra di Raimondi che capitalizzò la vittoria con una rete di Modo ma che soffrì fino al 95’ per portare a casa i tre punti. I chieresi sono terz’ultimi in classifica frutto di 4 vittorie e 11 sconfitte, non  conoscono il pareggio ma soprattutto hanno sconfitto la Capolista Cenisia, regalando il primo posto al Lucento, nell’ultimo turno pre-natalizio.

Altro

Rea: siamo un gran gruppo unito e consapevole della propria forza

Si muove in campo con l’eleganza di un fenicottero, statuario pronto a spazzare l’area e perché no a volte incunearsi in quella avversaria per colpire di testa. La rete, purtroppo ininfluente di domenica scorsa contro il Lucento è stata di rara bellezza, e la grinta messa in campo sia in coppa che in campionato la dicono lunga di questo ragazzone, elegante pronto a dettare i ritmi di un calcio molto fisico come quello di promozione: se dovessimo fare un paragone quello con il primo Thiago Silva che giostrava alla Scala del Calcio non è azzardato. La sua avventura al Sando è iniziata soltanto negli ultimi quindici mesi, la sua speranza è che possa andare avanti per molto tempo perché ci sono traguardi da raggiungere.

Altro

Le pagelle della partita di coppa. Vaqary su tutti ma che bella rete Rea

Blini 6,5 incolpevole sul primo goal , non trattiene il secondo tiro di Montesano, a sua discolpa il terreno di gioco ghiacciato che non consentiva prese sicure, non subisce altre pressioni e nel dubbio spazza da par suo

Vaqary 8,5 ha corso tantissimo, ha impostato, marcato, anticipato, è stato sempre nel vivo dell’azione

Busco 6,5 ottima visione di gioco peccato solo per le conclusioni mancate, subisce randellate ed è costretto a uscire a inizio ripresa, subito dopo il primo goal avversario

Altro

San Domenico va sotto, rimonta, ma non basta. Passa il Lucento

E anche questa volta la legge che vuole la divisione della posta tra Lucento e Sandomenico viene applicata alla lettera. La differenza sta nel regolamento di coppa che prevede, in caso di pareggio, il valore doppio per la rete segnata in trasferta. Questo condanna purtroppo un Sandomenico che avrebbe meritato ben altra sorte dopo una partita giocata in regia e gestita con autorità, con l’unica pecca di due distrazioni difensive che hanno permesso a Montesano e compagni di piazzare un uno due decisamente pesante.

Altro