Le pagelle del match. Modini e Ligotti coppia d'oro, ma è il collettivo il vero tesoro di Raimondi

Ligotti 8 il Beck del Santo ha piedi buonissimi e i giochi di prestigio che mette a disposizione dei compagni sono manna per piegare la resistenza degli avversari.

Modini 9 il migliore è in tutte le azioni pericolose e mette lo zampino con un assist nella prima rete, procura il rigore e sigilla la partita con un’incursione da cecchino Chapeaux

Blini 7,5 sulla rete incolpevole per il resto strega gli attaccanti avversari parando tutto, una sicurezza in porta e nelle uscite, sempre più sicurezza

Altro

La sesta perla consecutiva di Raimondi vale il primato solitario

La nebbia minacciosa ti guida verso il campo di Rocchetta Tanaro, il cielo uggioso non promette nulla di buono, si torna a giocare dopo un turno forzato di stop che ha lasciato comunque il Sandomenico in testa alla classifica. L’avversario di turno è quella santostefanese che dopo aver perso in Coppa Italia aveva purgato all’ultimo minuto i ragazzi di Raimondi un girone fa, ma quello era un altro Sando, più contratto e con qualche problema. Oggi si veleggia con cinque vittorie consecutive e il gioco è più veloce. Prima della partita capitan Manno sprona i suoi compagni a essere attenti e rapaci. Messaggio recepito nei primi minuti con i gialloverdi che vanno veloci e pressano in modo cattivo e convinto.

Altro

Schiavo della sua passione: il calcio e il Sandomenico

Serio preciso puntuale, la carta necessaria per questo finale di campionato, l’asso nella manica di Raimondi per dare un tocco di esperienza e di qualità al centro del gioco, con Manno uno dei senior senza troppi grilli per la testa capace di disegnare geometrie e qualità. E’ mancata la sua esperienza durante la partita con il Lucento di Coppa, causa infortunio, ma ora è pronto a dire la sua.

Schiavo la tua storia ?

Ho iniziato a giocare, come tanti, nel campo più vicino a casa, il Pozzomaina. Alcuni miei compagni di classe giocavano lì ed io mi sono aggiunto.  Poi  tre anni di scuola calcio al Pozzo, uno alla Juve e nove splendidi nel Lascaris, fino a raggiungere la prima squadra. Molte le soddisfazioni, in particolare nel mio primo anno in Prima Squadra con il Lascaris con cui abbiamo vinto un girone difficilissimo di Promozione che mi è valsa la chiamata con la Rappresentativa Regionale che mi ha portato fino ad arrivare alla Nazionale U18 Dilettanti di Mr Polverelli.

Altro

Campionato promozione: febbraio mese decisivo, domenica la Santostefanese

Nove squadre in appena sei punti, un ammucchiata in testa con tantissime pretendenti al passaggio di categoria, il girone D della Promozione non ha mai avuto una pretendente decisa al passaggio di categoria in questa stagione, ma ora ci stiamo avvicinando al periodo caldo della stagione, quella in cui si decide il tutto. E’ ipotizzabile pensare che nel prossimo mese il gruppo in testa si scremerà e verranno fuori le due/tre pretendenti che si giocheranno il tutto nel finale. I ragazzi sono attesi da partite difficili in trasferta, come sul campo dell’Atletico Torino e del CBS (oltre al recupero del 22 febbraio contro l’Arquatese) e due partite in casa da prendere con le molle come contro la Santostefanese e il San Giuliano.

Altro

Provaci ancora Ligo

L’immagine più bella che conserviamo di questa stagione di Ligotti, al secolo il Ligo è una stupenda corsa, dopo aver segnato una rete di pregevole fattura a Rocchetta, per abbracciare la moglie e l’adorata figlia Matilda.

Ligotti è così uno che fa sembrare facili le cose difficili ma che ha valori che sono scolpiti nel marmo del calcio: qualità, visione di gioco, gruppo.

Gli scarpini sono quelli di un talento che ha già calcato palcoscenici di un certo prestigio e se poi vinci un titolo Nazionale con gli Allievi della Juventus vuol proprio dire che sei un predestinato.

Altro

I giovani del Sando si fanno onore su tutti i campi. I risultati del week end

E veniamo allo scorso week end di partite delle molteplici formazioni targate gialloverde.

Cominciamo dagli Juniores regionali di Mister Cascino che hanno letteralmente polverizzato i pari quota della Arquatese con un perentorio 3 - 0 che li mantiene nelle zone alte della classifica e che dà soprattutto morale in vista del finale di campionato in virtù anche del quarto successo di fila consecutivo.

Altro

I giovani di Dadone battono ancora il Torino. Il trofeo è nostro

Le belle storie quando hanno un lieto fine sono particolarmente interessante, spesso si dice che quando si ottiene una bella vittoria è difficile ripetersi, beh per i giovani del Sando e del suo mister Dadone, sarà opportuno riscrivere la storia e i proverbi.

In un torneo affronti una squadra blasonata come il Torino e la batti due volte. 

Altro

I giovanissimi sperimentali fascia B riprendono il campionato #forzaragazzi

Se i grandi si danno da fare nel campionato Promozione, anche i piccoli emuli di Manno e compagni non sono da meno; parliamo dei 2004 Giovanissimi sperimentali fascia B.

Domenica prossima riprende il cammino dopo il turno di riposo obbligatorio. E prima partita sarà quella in casa contro il Volpiano, un turno casalingo che potrebbe rivelare insidie e per cui va affrontato con la consueta grinta da parte dei piccoli.

Il girone di andata si era concluso nel migliore dei modi con la vittoria sul Pro Settimo che ci aveva proiettato ad un meritato quarto posto, dietro alle corazzate Torino e Cuneo, subito a ridosso della Cheraschese ma davanti a società blasonate come il Chieri.

Altro